Scarti, Jonathan Miles – Una recensione un po’ complicata

Processed with VSCOcam with g1 preset

Se, per definizione, i libri belli sono quelli che ti travolgono, se non dalla prima, di sicuro dalla seconda pagina, allora Scarti è un libro diversamente bello. Perché non vieni travolto né alla prima, né alla seconda, né alla ventesima pagina, devi arrivare molto vicino alla metà del libro per poter dire, finalmente, che hai tra le mani un bel libro. Continua a leggere “Scarti, Jonathan Miles – Una recensione un po’ complicata”

Dave Eggers, Zeitoun, l’uragano Katrina e una New Orleans che si trasforma in Guantanamo – Una recensione in tandem

Una piccola premessa. Non so se lo avete notato, ma da qualche mese siamo in due a scrivere su questo blog: io, Francesca, e la mia amica Elisa, Libricciola. Lei ed io ci siamo conosciute sei anni fa su aNobii grazie ad uno scambio di libri; poi ci siamo cercate su Facebook e, piano piano, … Continua a leggere Dave Eggers, Zeitoun, l’uragano Katrina e una New Orleans che si trasforma in Guantanamo – Una recensione in tandem

Sempre meglio della realtà, Daniele Titta – Una recensione

Come blogger, ma ancor prima come lettrice, una cosa che ritengo sia fondamentale è quella di scoprire e poi far conoscere le piccole case editrici indipendenti. Non perché si sia immuni da fregature, succede anche ai migliori di sbagliare, ma perché si sentono le persone che ci sono dietro ai loro libri. L’ho sempre pensato, … Continua a leggere Sempre meglio della realtà, Daniele Titta – Una recensione

Appunti di aprile

Fra marzo e aprile mi sono confrontata con alcuni romanzi sui quali avevo investito alcune aspettative: romanzi scritti da autori mai letti prima, di cui avevo sentito parlare in toni entusiastici, che mi erano stati consigliati caldamente, a proposito dei quali avevo letto recensioni e commenti in rete. Sarà che il cambio di stagione mi … Continua a leggere Appunti di aprile

I miei piccoli dispiaceri, Miriam Toews – Una recensione (difficile)

Quando avevo quattro o cinque anni e la parola menopausa per me era inesistente e incomprensibile, assillavo una mamma e un papà che avevano superato la quarantina, chiedendo loro una sorellina. Mi ricordo come fosse ieri la scena clou di questa mia ossessione: eravamo ad Alassio, una sera d’estate di giugno e io, in mezzo … Continua a leggere I miei piccoli dispiaceri, Miriam Toews – Una recensione (difficile)

BREVE STORIA DEI TRATTORI IN LINGUA UCRAINA, Marina Lewicka – Una recensione

Scoperto grazie alla lettura di “Curarsi con i libri”, di Ella Berthoud e Susan Elderkin ( Sellerio). Non ricordo per quale disturbo fosse consigliato (contro il pregiudizio? La tendenza a pensare di aver sempre ragione? La perdita di memoria?), so solo di essermi subito innamorata del titolo. E che, una volta avutolo fra le mie … Continua a leggere BREVE STORIA DEI TRATTORI IN LINGUA UCRAINA, Marina Lewicka – Una recensione