L’amica geniale, Elena Ferrante – Una voce fuori dal coro

18 pensieri su “L’amica geniale, Elena Ferrante – Una voce fuori dal coro”

  1. Bentornata 😀
    … anche se mi vai a toccare la Ferrante xD
    Invero gradisco il post, perché è il post di qualcuno che ha letto quello che è effettivamente c’è da leggere, anche se ha tratto conclusioni diverse dalle mie.
    Io la Ferrante – almeno, i primi due libri de L’amica geniale – li ho adorati proprio per come racconta Lila ed Elena. O meglio, come le racconta Elena Greco. Mi piace il rapporto che c’è tra loro, e credo che il rapporto di forza, nonostante tutto, sia fortemente sbilanciato in favore di Elena. Mi piace il rimpianto che lega Lila a Elena, il fatto che avrebbe potuto avere tutto quello che ha lei ma invece si trova a vivere/studiare attraverso di lei, che forse non avrebbe mai studiato se non fosse stato per Lila. Adoro i sentimenti conflittuali che provano, l’invidia che Elena riesce a mascherare meglio e… e boh, alla fine lo adoro per i motivi che tu detesti xD
    Onestamente la storia di due amiche che si consolano l’un l’altra con tanti buoni sentimenti, mi avrebbe annoiata non poco. Invece qui c’è il bello dei buoni sentimenti scoperchiati sull’inferno.

    Mi piace

    1. Grazie mille e benvenuta 🙂
      Le storie piene di buoni sentimenti gratuiti non piacciono neanche a me, però nemmeno quelle in cui i personaggi risultano troppo. E qui, quello che mi irrita davvero tanto, è lo squilibrio che c’è tra le due ragazze.
      Probabilmente, come mi ha fatto notare la E/O su twitter, andando avanti le cose si equilibrano o, quanto meno, un po’ si pareggiano, però, al momento, io ho trovato irritanti sia Lenù che Lila se pur per motivi diversi, non mi sono affezionata né all’una né all’altra e nemmeno alla loro storia.
      Vedremo con i successivi cosa succederà 😉

      Mi piace

      1. Mmh, sarà il fatto che ci vedo molto il rapporto che io e mia sorella abbiamo avuto per un bel po’ di tempo, a farmelo trovare realistico. Però io non vedo il rapporto così squilibrato. Non che se lo fosse mi spiacerebbe, però… non so, lo vedo sotto sotto molto sbilanciato a favore di Elena, così come a prima vista, a giudicare dai dialoghi tra le due, appare a favore di Lila.
        Poi de gustibus, eh u_u

        Mi piace

        1. Molto probabilmente fa tanto il fatto che io ho non mi sono mai trovata in un rapporto di questo tipo e quindi non lo concepisca.
          Sbilanciato in favore di Elena perché Lila invidia l’amica in quanto può studiare e non rimanere intrappolata in un matrimonio?
          Forse questo è l’unico pareggiamento della situazione che mi piace, anche se poi Lenù rovina tutto, alla fine, quando si fa andare bene il fidanzato che ha e vuole provare con lui quello che prova Lila col marito xD

          Mi piace

  2. Un personaggio letterario molto irritante che ho trovato è Briony di Espiazione.
    In questo caso credo che la sua forza abbia determinato tutto l’andamento della narrazione, e se il libro mi è piaciuto buona parte del merito è anche sua.
    La Ferrante invece… Va beh, non mi va di giudicarla senza averla letta, è che proprio non mi attira, a partire dalle copertine dei suoi romanzi.
    Detto questo, capita che dei personaggi risultino un po’ esagerati o stereotipati, ma devono lasciare intravedere un senso, una funzione all’interno della narrazione. La macchietta fine a se stessa no.

    Mi piace

    1. Ecco, Briony! Anche io l’ho detestata per buona parte della lettura, però, arrivata alla fine, ho capito il motivo per cui McEwan me l’ha resa detestabile e irritante. Qui, invece, non ho trovato nessun motivo, a lettura terminata, che mi facesse dire “ho capito il motivo per cui Elena e Raffaella sono state create così”. Nessuno. Ed è questo che ha fatto pendere verso il negativo la mia impressione su questo romanzo.

      Mi piace

  3. io non sopporto Emma e Charles Bovary (ma ADORO il bovarismo 😉
    Comuqnue Elena Ferrante non l’ho ancora mai letta e di questo passo non credo lo faro’ 9non sono abbastanza tentata). In questo momento sono totalmente devota al mio Berry ❤

    Mi piace

  4. Non conoscevo questa autrice né la sua trilogia, ma dopo la tua recensione penso ne farò a meno. Se non è piaciuto a te, che per me sei tollerante, ben disposta e moooolto paziente, non vedo proprio come potrei superare le prime dieci pagine.
    Ps: mi sei mancata, bentornata!

    Mi piace

  5. Posso unirmi alle voci fuori dal coro?
    Ho appena finito di leggerli tutti e 4, i libri della Ferrante relativi a L’amica geniale, perchè ho deciso di seguire una sfida letteraria per il 2015 e dovevo leggere un libro di una autrice italiana e ho scelto lei, di cui non avevo mai letto nulla.
    Li ho letti tutti e 4 perchè sono una “capa tosta” e dovevo chiudere il cerchio. Il primo libro si apre col figlio adulto di Lila che chiama l’anziana Elena Greco perchè la madre è scomparsa nel nulla e non sa che fare, ma il primo libro non si chiude affatto sul ritrovamento o non ritrovamento della scomparsa.
    Anche io ho trovato le due protagoniste irritanti, ho letto con fastidio, pagina dopo pagina, le cattiverie gratuite di Lila verso Lenuccia e il prostrarsi di quest’ultima. Sembrava quasi che, per quanti successi avesse quest’ultima, non fosse nulla in confronto alla miserrima vita di Lila, che quasi se ne vantava.
    E poi l’invidia, ma che cavolo di amicizia è quella in cui si invidia l’amica e ogni suo ben minimo successo? E’ una farsa. E’ una gara al massacro. Non mi piace.
    Ho finito i 4 libri con la sensazione di essere stata raggirata dalla fama di questa Ferrante, che ha scritto un unico, grande mattone da 1600 pagine che la casa editrice ha deciso di dividere in 4 capitoli, giusto per fare qualche soldo in più.
    Non credo leggerò altri libri della Ferrante.
    E ho avuto la stessa sensazione di leggere una cavolata, presentata come opera di un inestimabile genio creativo, quando ho letto Io uccido di Faletti. Per carità.

    Mi piace

    1. Io non so se leggerò anche gli altri di questa saga, penso di sì comunque, anche se non lo farò subito e, di sicuro, non li leggerò tutti di fila.
      In ogni caso è consolante sapere di non essere l’unica voce fuori dal coro in giro per il web 😉

      Liked by 1 persona

  6. Io mi sono auto-regalata questo libro qualche giorno fa e sinceramente non so cosa aspettarmi. Da una parte so già che lo leggerò con moltissime aspettative a causa delle decine e decine di recensioni positive che ho letto ma con questo corro il rischio di rimanere anch’io delusa. Mah…vedremo, ti saprò dire se sarò anch’io una voce fuori dal coro!

    Liked by 1 persona

    1. Uno dei grossi problemi, con questi grandi successi editoriali, sono proprio le aspettative. Io non impazzivo già prima di iniziarlo, però la curiosità ha prevalso, l’ho letto e il risultato è stato questo. Non so quando e se leggerò anche gli altri, però sono curiosa di sapere cosa ne pensi tu 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...